Review by GiornaleMetal.it

I Metalwings sono una band bulgara nata nel 2010 da Stela Atanasova con l’intento di creare un mix tra metal, musica classica e cantato operistico femminile. In questo mare stiamo nuotando, per cui genere della band metal sinfonico. In questi anni il combo ha fatto una importante gavetta live, calcando anche palchi di una certa elevatura. I risultati si vedono nel 2015 con il video del brano Crying of the Sun, che vanta migliaia di visite sul sito in youtube. Questo che recensiamo è l’ep che anticiperà il disco in uscita a marzo 2018. Tecnicamente la band e’ molto preparata e nessuna nota è a caso, anzi tutto e’ rigorosamente “come deve essere”. La bella voce lirica di Stela è in primo piano sulla ricamata e ricercata base sonora eseguita dagli strumenti. I brani non sono immediati ed entrano in testa dopo ripetuti ascolti, per cui per apprezzare la bravura e l’intento della band occorre dare a loro tempo a disposizione. Le cinque canzoni che compongono il lavoro sono bei pezzi, ma rischiano di annoiare se l’ascoltatore non “regala” il tempo necessario per innamorarsi. Non si lesina sui mezzi, violini, orchestre, duetti di voci, cori, nulla e’ lasciato al caso pur di “riempire”… I brani sono in linea con le produzioni di epica, edenbridge, delain e altre band del genere. Consigliati agli amanti del gothic che troveranno nei Metalwings dei loro nuovi paladini.

Read the full review

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s